Tab Social
Logo Inbank nuovo
Facebook logo blu
youtube_lan
 
Blog

 Blog di Valpolicella Benaco Banca

 
01/12/2016 #essereunabancasmart
Una campagna di cashback e tante novità per Satispay e la nostra Banca

Dopo essere stata la prima Banca in Veneto a presentare quest’innovativo sistema di pagamento, non ci siamo fermati! Satispay Cashback APP bannerNell’anno in corso centinaia di negozianti hanno deciso di aderire, come pure tanti utenti privati. Un nuovo record però è arrivato nello scorso mese di novembre; Valpolicella Benaco Banca è la prima Banca in Italia ad accettare pagamenti SMART presso le proprie filiali! Abbiamo deciso di offrire questa ulteriore opportunità a tutti a tutti coloro che si recano nelle filiali per effettuare dei pagamenti, dalle rette scolastiche all’iscrizione alle varie associazioni sportive per fare citare solo alcuni esempi; uno sforzo non indifferente, avendo dovuto adattare i nostri sistemi gestionali al modernissimo sistema di pagamento tramite smartphone. Ovviamente non ci siamo fermati qua! Nei mesi di ottobre e novembre abbiamo lavorato a stretto contatto con Satispay e Iccrea Banca per organizzare un grande evento a Verona per tutte le persone che hanno sempre creduto in Satispay. Nei mesi di dicembre e gennaio, in concomitanza con il Natale e con i saldi, su tutti gli esercenti di Verona e provincia avremo un cashback del 10%, vale a dire che tutti coloro i quali utilizzeranno Satispay per pagare in uno dei tanti punti vendita convenzionati riceverà immediatamente un accredito gratis di importo pari al 10% di quanto speso. Un’opportunità unica per utilizzare sempre di più Satispay e semplificare la vita di tutti noi. Se non sei ancora iscritto scarica l’APP direttamente dallo store del tuo smartphone e inserisci il codice promo BCC4U per ottenere 5€ di bonus gratuito di benvenuto; i negozi dove effettuare pagamenti sono sempre di più.

 Abbiamo intervistato per voi il CEO e co-founder di Satispay, Alberto Dalmasso:

Alberto Dalmasso Photo LowPerché utilizzare lo smartphone per effettuare i pagamenti?
Perché con Satispay è estremamente comodo e anche più conveniente. Ha queste caratteristiche perché nasce come risposta a un bisogno identificato osservando il comportamento delle persone e ponendosi un obiettivo molto ambizioso: generare un vero e proprio cambio culturale nelle abitudini quotidiane di pagamento della gente, posizionandosi quale primo strumento utilizzabile per le spese di tutti i giorni, come gli scambi di denaro tra amici e parenti o il pagamento di un caffè al bar.

Cosa offre in più Satispay rispetto gli altri sistemi di pagamento tramite smartphone?
Per raggiungere l’obiettivo abbiamo lavorato su un’offerta unica, resa possibile dal fatto che il nostro modello si basa su una piattaforma tecnologica proprietaria, direttamente collegata alla rete interbancaria. Così abbiamo creato un network di pagamento indipendente da banche e operatori, che bypassa tutti gli attori tradizionalmente coinvolti in un pagamento con carte, generando delle straordinarie efficienze in termini di costi che trasferiamo pressoché interamente agli utilizzatori finali, dando il servizio gratuito ai clienti privati e abbattendo drasticamente le commissioni per gli esercenti aderenti, fisici e online, che non hanno mai canone e alcun costo per i pagamenti inferiori ai 10 €, ma soltanto una commissione fissa di 0,20 € per gli incassi superiori a tale soglia. In più, rende particolarmente interessante e innovativo il modello Satispay, il fatto che va a coprire con efficienza quella fascia di pagamenti che nessuno fino ad ora aveva affrontato con una soluzione specifica: i pagamenti quotidiani nei negozi fisici (e funziona anche con gli e-commerce e per lo scambio di denaro tra privati). Altra caratteristica unica, il fatto che il nostro è un sistema “aperto”, perché permette a chiunque di aderire, indipendentemente dalla propria banca di appoggio (elemento cruciale a sostegno della diffusione del sistema). Per questo siamo definiti la “WhatsApp dei pagamenti” perché, in modo analogo a quanto avviene con l’app di messaggistica più famosa e diffusa al mondo, anche con Satispay è possibile per chiunque inviare e ricevere denaro indipendentemente dalla banca e dall’operatore telefonico di riferimento. L’estrema semplicità dell’interfaccia utente, infine, è un altro decisivo plus. È sufficiente scaricare l’app disponibile per tutti i sistemi operativi (Android, iOS e WP) sul proprio smartphone e registrarsi inserendo i propri dati identificativi e l’IBAN di un proprio conto corrente. Terminate le operazioni di adeguata verifica e impostato il budget settimanale di cui si desidera disporre su Satispay è pronta all’uso. 

Quali sono i riscontri che avete avuto in Italia da quando siete partiti?
Siamo partiti ufficialmente a gennaio 2015 e con la spinta commerciale da settembre 2015. Ad Ottobre 2016 i risultati in Italia sono straordinari: 150 mila i download e oltre la metà di questi sono utenti attivi, con una media di utilizzo di 6 volte al mese (contro una media delle carte di 2,8 volte). Ogni giorno circa 400 nuovi utenti scaricano l’app e ben 50 esercizi commerciali si attivano, alimentando le fila degli 8.500 già convenzionati, a cui si aggiungeranno nel prossimo anno le decine di migliaia su cui stiamo preparando il roll out del sistema integrato ai POS. L’attenzione immediata che abbiamo ricevuto da piccoli esercizi indipendenti e grandi brand è stata la conferma di aver trovato la risposta a un bisogno forte e reale dei commercianti. In questo contesto, la collaborazione con alcuni istituti bancari, come la BCC Valpolicella Benaco, che hanno capito il valore che l’integrazione della proposta Satispay nella propria offerta ai clienti può generare, sia per i clienti stessi che per il rapporto con loro, è un ottimo esempio di collaborazione e partnership che le Banche possono mettere in campo relazionandosi con i nuovi attori del fintech. 

Visto l’attuale campagna di cashback su Verona, cosa vi ha spinto a credere in Verona?
La prima ragione è quella della collaborazione con la BCC Valpollicella Benaco Banca. Oltre ai risultati che questo istituto ha portato in termini di attivazione di esercenti e consumatori, il fatto di poter contare sul supporto di un partner serio è per noi una garanzia di ottima esecuzione dell’iniziativa di marketing. Oltre a questo il Veneto è stata da subito una delle regioni a dimostrarsi tra le più ricettive rispetto alla novità che proponiamo, e da sempre per noi il rapporto con la nostra community di privati ed esercenti è una priorità. Desideriamo che chi sceglie di pagare in maniera “smart” nei negozi con Satispay, possa usufruire di promozioni uniche, e le operazioni di cashback rispondono a questo: mentre offriamo un vantaggio alla clientela, pensiamo anche ai commercianti che ne hanno un immediato duplice beneficio, aumentando le vendite verso clienti nuovi senza sostenere alcun costo di promozione, perché è Satispay ad investire per loro restituendo al cliente parte del prezzo pagato come cashback. In genere il successo è tale e la dimostrazione della validità dell’app come efficace canale di promozione per conquistare nuovi clienti è così evidente, che i commercianti ci chiedono di poter mettere in campo altre promozioni con modalità cashback sostenuta da loro. E noi siamo pronti e felici di farlo.