Progetto di co-housing "Casa Nostra"

Gessica Lavarini e Nadia Vallenari sono due ragazze diversamente abili che desiderano costruirsi una vita in autonomia, pur con i limiti dei loro handicap, abitando a contatto con le persone della loro comunità, senza essere inserite in un istituto.

Le Leggi 167/1998 (cd. Legge per la Vita Indipendente) e 112/2016 (cd. Legge Dopo di Noi) riconoscono alle persone con disabilità proprio questi diritti, così come deve essere per ogni essere umano: il diritto di autodeterminare la propria vita (principio di indipendenza) ed il diritto di poter continuare a vivere secondo le proprie scelte anche quando verrà a mancare la famiglia di origine (concetto del “dopo di noi”).

La Regione Veneto approva e sostiene questi progetti individualizzati, purchè siano strutturati, ossia gestiti da una “Rete di partner” che possano garantire il raggiungimento di determinati obiettivi (DGR n. 2141 del 19.12.2017 e DGR n. 154 del 16.02.2018).

Gessica e Nadia hanno quindi iniziato un cammino di co-abitazione, grazie all’aiuto dell’Associazione Cuore della Stella di Negrar di Valpolicella e dei genitori di Gessica, che hanno messo a loro disposizione un appartamento.

L’esperienza delle due ragazze è stato inserito nel più ampio Progetto “Dopo di Noi – Vivere da Grande” che fa capo all’Istituto Poverette Casa Nazareth ed è stato approvato dalla Regione Veneto-ULSS 9 Scaligera con delibera del 23.12.2019.

Nello specifico la “Rete” che assiste Gessica e Nadia è costituita dai seguenti partner:

  • Istituto Poverette Casa Nazareth (Capofila)
  • Associazione Cuore della Stella ONLUS
  • genitori di Gessica

Gessica è affetta da una grave disabilità, che non le consente di camminare, parlare e la costringe quasi totalmente all’immobilità. Per scrivere ricorre al sistema di “scrittura facilitata” che necessita dell’ausilio di una persona. La disabilità di Nadia è meno grave, ma ha difficoltà nel gestire la quotidianità e le relazioni in autonomia. Attualmente si dedicano ad entrambe n. 4 assistenti personali, assunti con contratto di collaborazione domestica ad ore, ma anche alcuni amici-volontari si turnano per seguire le due amiche nelle attività quotidiane o anche solo per fare loro compagnia.

Purtroppo, però non sono ancora coperte tutte le ore della giornata ed i genitori di Gessica, abitando in un appartamento comunicante, riescono al momento a presidiare i tempi scoperti, come anche tutte le notti. Le spese sono tante ed i soli contributi pubblici, l’assegno di invalidità di Gessica e il modesto gettone di presenza che percepisce Nadia per un’attività di tirocinio di inclusione sociale presso la scuola media di Sant’Anna d’Alfaedo “Attilio dalla Bona”, non sono sufficienti a pagare utenze domestiche, vitto, attività e stipendi degli operatori.

Per sopperire al residuo, stanno provvedendo i genitori delle ragazze con grossi sacrifici per le loro famiglie.

Sostieni anche tu il progetto di co-housing di Gessica e Nadia; scegli tu la cifra. Anche un piccolo importo sarà un contributo importante!

  • Bonifico continuativo mensile: compila il modulo allegato oppure apri l'APP di RelaxBanking e inseriscilo dal menù "Bonifico -> Bonifico Ricorrente"
  • IBAN: IT 35 S 08315 59830 0000 00008210 intestato a Gessica Lavarini - Causale del bonifico: Progetto Casa Nostra di Gessica Lavarini e Nadia Vallenari

SCARICA IL MODULO DA PRESENTARE IN FILIALE


Anche Valpolicella Benaco Banca, a conferma della fiducia riposta nel progetto, corrisponderà come prima sostenitrice l’importo di € 1.000,00. Non solo, verserà un contributo pari al 20% della somma raccolta complessivamente.

Per conoscere meglio Gessica e Nadia:

 Via Giardino 19 - Sant’Anna d’Alfaedo (VR) - Cell. 340 0004811